Le emozioni. Roberto sacchetto Pranopratica Pranoterapia - Roberto Sacchetto Pranopratica Pranoterapia a Masate

Pranopratica Roberto Sacchetto
Pranopratica Sacchetto Roberto
Vai ai contenuti
Emozioni e organi corrispondenti

I professionisti di medicina tradizionale cinese sanno che le emozioni hanno un effetto sulla fisiologia. In genere, quindi, valutano e trattano le emozioni specialmente in relazione agli organi su cui esse hanno un influsso. Il sistema cinese comprende sette emozioni fondamentali: gioia, collera, preoccupazione, pensosità, tristezza, paura e terrore. Ogni emozione influenza un organo specifico. In condizioni normali, questo collegamento è d’aiuto alla persona quando deve reagire ai fatti della vita, ma se le emozioni sono troppo forti o troppo deboli il corpo alla fine si ammala. Ad esempio, un eccesso di collera è dannoso per il fegato e altre parti del corpo. Il fegato è la dimora della collera. Irritarsi o arrabbiarsi in modo eccessivo farà aumentare il livello di energia del fegato che salirà quindi alla testa, causando potenzialmente alta pressione e cefalea o, nel peggiore dei casi, ictus.

Così come le emozioni hanno un’influenza sugli organi, è anche importante ricordare che esse vengono alimentate da organi specifici. Un organo può generare un’emozione:

  • Il cuore genera gioia
  • Il fegato genera collera
  • I polmoni generano preoccupazione e tristezza
  • La milza genera pensosità
  • I reni generano paura e terrore


Tre schemi emozionali fondamentali
A complicare le cose c’è il fatto che esistono tre schemi emozionali di base. Un'emozione può dare origine a un’altra emozione, in una sorta di “sali e scendi” di reattività emotiva:

  • La collera genera gioia
  • La gioia genera pensosità
  • La pensosità genera preoccupazione e tristezza
  • Preoccupazione e tristezza generano paura e terrore
  • Paura e terrore generano collera

Un’emozione può prendere il sopravvento su un’altra emozione, creando uno squilibrio:

  • La collera  annulla la pensosità
  • La pensosità annulla paura e terrore
  • Paura e terrore annullano la gioia
  • La gioia annulla preoccupazione e tristezza
  • Preoccupazione e tristezza annullano la rabbia

Una emozione può ridimensionare un’altra emozione, creando equilibrio:

  • Preoccupazione e tristezza riducono la gioia
  • La pensosità riduce la collera
  • La collera  riduce preoccupazione e tristezza
  • Paura e terrore riducono la pensosità
  • La gioia riduce paura e terrore

La chiave della guarigione emozionale del corpo sta nell’utilizzo di emozioni che siano in grado di superare o trasformare altre emozioni. Ad esempio, la collera supera la pensosità, ma quando il pensiero viene trasformato, la collera diminuisce e il corpo si riequilibra.


Le sette emozioni e gli organi
La tabella descrive le sette emozioni e come il loro eccesso può danneggiare il relativo organo.

  • Gioia in eccesso consuma l’energia del Cuore, causando una carenza energetica a livello cardiaco. Può anche rilassare il cuore al punto tale da inibirne la funzionalità.
  • Collera in eccesso consuma l’energia del Fegato (carenza). Può anche salire verso la testa, causando cefalea, pressione alta e problemi cardiaci.
  • Preoccupazione e tristezza in eccesso bruciano l’energia del Polmone (carenza), e inoltre causano dolori addominali e gonfiore.
  • Pensosità in eccesso consuma l’energia della Milza (carenza), causa congestione a livello della milza.
  • Paura e terrore in eccesso consumano l’energia del Rene (carenza). Inoltre, la paura spinge l’energia del rene verso il basso e arreca problemi alla parte inferiore del corpo e disfunzioni renali. Il terrore o shock crea disordine nei reni e ne danneggia l’efficienza.


Caratteristiche dei cibi che guariscono le emozioni
I cinque sapori di base sono spesso utilizzati per trasformare una emozione per ricalibrare il corpo. Il cibo può anche essere usato per accrescere emozioni importanti e per ridimensionare quelle troppo stimolate:

  • Il cibo acido migliora fegato e cistifellea, aiuta lo stato di collera e riduce la pensosità
  • Il cibo amaro migliora la salute del cuore e dell'intestino tenue, aumenta la gioia, e riduce la preoccupazione e la tristezza
  • Il cibo dolce  migliora la milza e lo stomaco, riduce la pensosità, la paura ed il terrore
  • Il cibo piccante migliora polmoni e intestino crasso, riduce la preoccupazione, la tristezza e la collera
  • Il salato migliora reni e vescica, riduce la paura, il terrore e aumenta la gioia

La scala emozionale

Ovviamente bisogna distinguere da quelle che sono emozioni passeggere, momentanee dalle emozioni croniche. La maggior parte delle persone vive sempre una o due emozioni croniche, e raramente durante la giornata si mettono nelle condizioni di provare emozioni diverse, e comunque, se lo fanno è sempre è solo per pochissimo tempo. Abituandoti a chiederti più volte durante la tua giornata: "Che emozione sto vivendo in questo momento?", e ad utilizzare la scala emozionale, puoi imparare a gestire la tua personale ampiezza emozionale.
 
Per cambiare il livello emozionale esistono moltissime tecniche. In generale devi spingerti a fare ciò che la tua mente in quel momento ti dice di non fare. Quando  usciamo di casa, partendo da un'emozione come il disinteresse o la noia, stiamo mettendo le basi affinché nuove variabili possano inserirsi nella nostra giornata. Uscendo di casa (anche se controvoglia), ti metti nelle condizioni più utili affinché la vita stessa ti possa venire incontro.
 
Potresti  infatti incontrare un amico, oppure potrebbe capitarti di passare  davanti ad un negozio che vende qualcosa che ti piace molto, oppure  ancora ti potrebbe capitare di leggere un volantino che pubblicizza  un evento che aspettavi da tempo. Insomma, può succederti tutto ciò che utilmente può farti innalzare il tuo tono emozionale.
 
Le emozioni - Roberto sacchetto Pranopratica Pranoterapia
Pranopratica di Sacchetto Roberto
Via G. Matteotti 9/b - Masate (Mi)
P.Iva 09338900963  - Tel. 340.510.90.70
Torna ai contenuti